Vi spiego le cose ovvie...datemi solo il tempo di capirle

giovedì 25 giugno 2009

Time's not what it seems


Michael Cheval - Love is blind



Michael Cheval - Guardian angel


Ho sempre pensato che usare il cervello significasse osservare ciò che succede e in base a questo esprimere giudizi che non fossero imprigionati all’interno di una logica preconfezionata.Usare il cervello in questo modo equivale a possedere onestà intellettuale.Purtroppo vedo che tutti cerchiamo solo i fatti che portano acqua al mulino delle nostre a volte strampalate tesi.Quello che accade viene forgiato, deformato, stravolto oppure solo utilizzato come l’ennesima tessera di un mosaico già ben definito.A volte è necessario smussare e limare certe tessere per farle entrare a forza in un contesto dove è manifesta la loro estraneità.E quando la tessera proprio non ci sta,troviamo comodo ignorarla.Credo che bisognerebbe confrontarsi di più,cercare la parte di ragione che sempre c’è in chi non la pensa come noi,apprezzare la provocazione come occasione di riflessione.Invece anche i nostri blogroll ci inchiodano:mostrano solo blog affini al nostro,dove possiamo leggere ciò che avremmo potuto scrivere anche noi,magari con differenti sfumature.Così ognuno porta avanti un discorso senza contradditorio e ai limiti dell’ autoreferenzialità.Penso che si mostri più cultura sforzandosi di capire ciò che non ci appartiene che con dotte citazioni o elenchi di libri letti.Libri vicini alle nostre idee,naturalmente.

7 commenti:

emma ha detto...

pare uno schiaffone, sai? hai ragione, indubbio.
ieri riflettevo sulle nostre parole, su come sono interpretate, spesso dicono quello che non vogliamo far dire loro, in questo caso hai detto, eccome, ma la cosa pesa un po' perche` le persone che ci cercano non sempre le vogliamo, le affinita` sono sensazioni impercettibili, spesso sono anche illusorie.
grazie per lo spunto, schiaffeggiatore ;)

Anonimo ha detto...

In viaggio, cercherei comunque sempre qualcuno che parli la mia lingua. Cercare affinità è così terribile?

Un saluto affettuoso, Linda

RazzaCorta ha detto...

sai cosa? alla fine, e parlo come sempre per me, il blog voleva essere DICHIARATAMENTE un "luogo" dove eventualmente ignorare il contraddittorio, quando fosse sopraggiunto indesiderato.
non sempre ho voglia di capire ed esser capita. ma dal momento che nei rapporti interpersonali è una cosa che difficilmente si può aggirare (al più ci si può sforzare di accettare/esser accettati quando non si capisce/si è capiti), questo contesto virtuale capita a fagiuolo!
per il resto cercare affinità nelle vedute penso che sia uno degli istinti primordiali! una sorta d'autodifesa. lo sai che noi umani siamo per le cose "semplici"... ;)

enrica ha detto...

Caro Lanza,
non sai quanto io sia d'accordo!
Enrica

gians ha detto...

Sai bene quale fatica si faccia, ad avere un dialogo tra persone che la pensano diversamente tra loro, questo succede nella vita ordinaria figurati in quella virtuale. Molto dipende dagli stimoli che si danno agli interlocutori, e dai toni che n scaturiscono. Comunque se ci stai attento, molti commenti attentamente limati, dissentono ahhh se dissentono. ;)

Glò ha detto...

Darti ragione, si. Mi pare che in qualche modo fatichiamo a crescere se non ci confrontiamo (o non mettiamo in discussione la nostra "normalità" di giudizio) con mondi diversi dai nostri.
Ci occorriamo anche diversamente, noi, per lasciar impronte diverse, senza aver il timore di lasciarci.... "criticare" (uso un termine osè, ma va bene così...)
;-)

Un stramega abbraccione, a tuttotondo.

Glò

Lanza ha detto...

@Emma:più che schiaffone preferisco considerarlo un amichevole buffetto sulla guancia.

@Linda:cercare affinità non è terribile,anzi credo sia umano. Respingere ciò che non coincide con le nostre idee lo trovo terribilmente limitativo.

@RazzaCorta:sei deliziosamente ironica come al solito.Rispetto chi mi dice che non vuole mettere in discussione le proprie idee,rispetto meno quelli che le mettono in discussione solo se alla fine avranno ragione loro.

@Enrica:è un grande piacere,davvero.

@Gians:dipende anche molto dalle persone credo.Se qualcuno dissente in modo motivato credo sia un'occasione per entrambi di imparare qualcosa.

@Glò:è esattamente il mio punto di vista,è importante per me vederlo condiviso da chi crea bellezza ogni giorno.Un abbraccione anche a te.

 
Clicky Web Analytics