Vi spiego le cose ovvie...datemi solo il tempo di capirle

martedì 27 ottobre 2009

Questo amore è una finta sul ring

Rob Gonsalves - The dancing wind

Rob Gonsalves - Flood fences




L’unico motivo per mettere in piedi una unione (qui la chiamo matrimonio ma non necessariamente) è l’amore e già così ne vanno a rotoli delle valanghe. Ciò che altera pesantemente questo elementare principio è il fatto che,almeno qui da noi,il matrimonio non è una delle opzioni per una donna ma l’unica scelta possibile pena una vita ai margini.Ai margini della famiglia e ai margini della società,tralasciando le elites per le quali anche la morale è disposta a fare uno strappo. Fondalmente da qui nascono quei matrimoni improbabili tipo quelle che si sono sposate “perchè i miei che palle” e similari,perchè “le mie amiche le faccio schiattare d’invidia”.Il matrimonio è una gabbia dorata,impone obblighi e responsabilità che dovrebbero essere prese seriamente in considerazione prima di avventurarvicisi,tipo valutare attentamente la personalità del coniuge privilegiando qualità di lungo corso ad attrattive effimere.Bisogna poi considerare un fatto non marginale:quando furono pronunciati i primi “si” la vita media era intorno ai 30/35 anni e quindi l’esperienza matrimoniale si risolveva in una piacevole scampagnata di breve durata.Oggi si hanno di fronte cinquanta o sessanta anni di convivenza,francamente troppi.
In conclusione:se avete un’idea troppo alta del matrimonio probabilmente finirete per vivere da soli.Se siete coerenti.


14 commenti:

Anonimo ha detto...

Chissà perchè ho idea di rientrare tra coloro che citi nell'ultimo paragrafo......la mia idea deve essere così alta, che ormai somiglia ad un palloncino scappato di mano a un bimbo, lanciato verso il cielo azzurro e senza più speranza di ritorno ;-))
Audrey

Anonimo ha detto...

Probabilmente hai ragione su tutto, ma rimango dell'idea che il matrimonio-convivenza, e dunque, la famiglia, sia la migliore delle forme aggregative, adatte per sviluppare ed estendere affettività e socialità. Diciamo che ci credo, nonostante tutto.

Un bacione, caro amico.
Linda

Zelda ha detto...

già , credo che sia cosi'.che succeda che chi si sente pernatura libero enon 'affidabike, in realtà dia un valore molto alto al legame coniugale,probabilmnete idealizzato, enon se la senta di rischiare di tradirlo(l'ideale).
Cioa, Roberto

Anonimo ha detto...

il matrimonio è uno sbaglio da fare una volta sola nella vita.....
non l'ho detto io.....
è anche vero quello che hai detto tu.....
tornassi indietro non mi sposerei più tanto giovane.....ma reclamerei più libertà ....cosa che non ho mai avuto......
per alcune della mia generazione era una scelta ovvia.....
ma credi che ci va tanta tanta tanta tanta tanta pazienza....
carla

enne di niente ha detto...

Sai qual è il dramma, Roberto? Che io non avevo nemmeno un'idea particolarmente alta del matrimonio. E infatti sono una delle tante donne che invecchieranno beatamente da sole. Ok, quasi beatamente.
Quanto all'amore, non so nemmeno cosa sia, di preciso. Al mio ex marito volevo molto bene, ma forse l'amore è altro.
Forse, ma poi...chissenefrega.

Lanza ha detto...

Cara Audrey,non sei l'unica.Ma i palloncini a volte si sgonfiano un pò e scendono giù.

Infatti non sono contrario al matrimonio,Linda bella,ma credo che spesso siano le persone a non essere in grado di portarlo avanti.
Che "portarlo avanti" è un'espressione che dà già l'idea di qualcosa fatto senza entusiasmo.

Ma tu leggi nel pensiero a tempo perso,Zelda carissima?Il tuo commento è il succo del post.Grazie

Carla cara,credo anch'io che la pazienza valga più dell'amore all'interno di una relazione. Almeno dopo molti anni.Ciao

Enne cara,a volte mettiamo insieme tutto ciò che sentiamo mancarci,lo proiettiamo su di una persona(di solito quella sbagliata)e lo chiamiamo amore.

Anonimo ha detto...

ma la pazienza la dai solo a chi la merita....e se non mai non riesci neanche ad essere paziente.....
carla

enne di niente ha detto...

Esatto. Ecco perchè, coerentemente, ho chiuso.

enrica ha detto...

Caro Lanza, capisco che tu possa aver avuto esperienza o aver visto situazioni miserabili come quelle che hai descritto e sinceramente mi dispiace che tu debba aver frequentato persone di questo genere.
Sinceramente penso che questa gente non ti si adatti affatto e forse dovresti cambiare amici.

Si può amare qualcuno per lungo tempo e certo si dovrebbe scegliere il proprio partner attentamente, non in base all'infatuazione del momento ma in base alla comunanza degli scopi, alle similarità che troviamo tra noi e quella persona. Ma l'amore è indispensabile e, credimi, cresce continuamente quando coltivato con rispetto e trattato con le cure che merita una delle cose più presiose al mondo. L'amore è un fiore raro, delicato e fragile ma cresce forte e rigoglioso quando trattato con la gentilezza che merita ed è l'unico cibo per l'anima. Ti auguro di cuore che tu possa farne l'esperienza che meriti.
Enrica

Lanza ha detto...

Non avevo dubbi in proposito Nico cara:)

Enrica,mi permetti di non condividere neppure una parola del tuo commento?

Lanza ha detto...

Enrica cara,scusa per il commento precedente.Era tardino come puoi vedere.Ora però sono andato a rileggermi il post,una decina di righe dove non faccio assolutamente menzione di amici o esperienze personali,ma mi limito ad esprimere il mio punto di vista.La seconda parte del commento è piena di poesia e condivisibile al cento per cento,la prima parte francamente sembra parlare di qualcosa che non ho scritto:credo che ognuno abbia il suo concetto di serenità e di felicità e non sono così presuntuoso da credere che chi vive in modo differente da me debba per questo sperimentare “situazioni miserabili” o debba cambiare amicizie.Oltretutto la nostra conoscenza è quella che permette il mezzo che utilizziamo: superficiale,asettica e basata sulla buona fede di ciò che scriviamo.Francamente non credo sia sufficente per giudicare le vite altrui e,per chiudere,voglio dirti questo:io sono esattamente quello che avrei voluto essere, nonostante abbia avuto le occasioni di diventare qualcosa di differente.Se e quando farò un post del tipo”Aiuto la mia vita va a rotoli,non so cosa fare e rimpiango amaramente le mie scelte passate”,allora accetterò di buon grado un commento sulla mia vita e sulle mie amicizie.Un abbraccio.

Romins ha detto...

Ho la stessa tua idea del matrimonio... per questo forse il mio funziona...

Lanza ha detto...

Romins cara,innanzitutto benvenuta e grazie del commento.Inutile dire che sono contento per te e vorrei chiederti:è più importante l'amore o la pazienza nel matrimonio?O qualcos'altro ancora?Ciao

ragazza perbene ha detto...

eheheh, non fa una 'grinza'! però mi permetto di dissentire, nel senso che da 'incoerente', ho un'alta opinione del matrimonio e proprio per questo mi prenderò il mio tempo, ma non vi rinuncerò o , peggio, lo 'idealizzerò'...

 
Clicky Web Analytics