Vi spiego le cose ovvie...datemi solo il tempo di capirle

giovedì 24 luglio 2008

Curato






Frank Franzetta - Fantasy Art


La Cura


Ti proteggerò dalle paure delle ipocondrie,
dai turbamenti che da oggi incontrerai per la tua via.
Dalle ingiustizie e dagli inganni del tuo tempo,
dai fallimenti che per tua natura normalmente attirerai.

Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d'umore,
dalle ossessioni delle tue manie.

Supererò le correnti gravitazionali,
lo spazio e la luce
per non farti invecchiare.

E guarirai da tutte le malattie,
perché sei un essere speciale,
ed io, avrò cura di te.

Vagavo per i campi del Tennessee
(come vi ero arrivato, chissà).
Non hai fiori bianchi per me?
Più veloci di aquile i miei sogni
attraversano il mare.

Ti porterò soprattutto il silenzio e la pazienza.
Percorreremo assieme le vie che portano all'essenza.
I profumi d'amore inebrieranno i nostri corpi,
la bonaccia d'agosto non calmerà i nostri sensi.

Tesserò i tuoi capelli come trame di un canto.
Conosco le leggi del mondo, e te ne farò dono.

Supererò le correnti gravitazionali,
lo spazio e la luce per non farti invecchiare.

Ti salverò da ogni malinconia,
perché sei un essere speciale ed io avrò cura di te ...



Una canzone stupenda,quasi banale dirlo.Un modo quasi sovrannaturale di provvedere con infinito amore ai bisogni di un’altra persona,senza ombra di egoismo o di un qualsiasi interesse personale.Ma quello che mi ha colpito,sin dal primo ascolto,è quell’immagine che sta a metà canzone,violenta e rapida come la luce di un flash.Completamente avulsa dal testo si consuma nello spazio di cinque righe,una visione che ci sfugge prima che si riesca a metterla a fuoco,quasi una sollecitazione subliminale.Forse il Maestro l’ha messa lì per controllare se gli alunni stavano attenti.Voi siete stati attenti?:)

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Beh... il titolo fan ben sperare per chi lo ha scritto ;o)!

Ho sempre pensato che l'intermezzo fosse un sogno, completamente staccato da ogni realtà e ogni logica, leggero e illogico come un volo notturno... in tanto amore e spirito di abnegazione, chi parla sogna solo di essere libero... ma forse non sono stata attenta!
Ciao, Linda

Glò ha detto...

L'attenzione il Maestro l'ha voluta attirare col suo cambio di ritmo nella canzone... (almeno così l'ho "notato")
come si fa a non accorgersene?

bacio robi.

Glò

Lanza ha detto...

@Linda:io oscillo tra il sogno,che è sempre confuso e irreale(che c'entra il Tennessee?)ed una visione legata ad una espansione di coscienza,un luogo come"Strawberry fields forever"per capirci.ma tutte le interpretazioni restano aperte e valide.

@Glò:certo,mi chiedevo il significato di quelle righe.Un bacio

 
Clicky Web Analytics