Vi spiego le cose ovvie...datemi solo il tempo di capirle

mercoledì 2 luglio 2008

Politica a tavola


Earl Moran - Indian Girl



Earl Moran - Police



Cittadini, di Palomonti e di Contursi Termi e di...Oliveti Cetri, qui siamo tutti presente innanzi a tutt’a questo locale io vingrazio gli sposi e mio cognati che effettivamenti ci ha portati in questo locale che ha dato l’onore affettivamente al più ampie respiro che noi possiamo tutti testimoniare che veramente questo localo nunn’è ullllocalo come tutt gli altri raccontano meèllocale veramento severamente giusto che, affettivamente ci ha trattato, come verament come figlio dell’ingenito figlio...Vabbuon’? E allora cari cittadini, a noi a questo punto abbiamo ringraziare inanzitutto a tutt’il popolo che affettivamenti nciascoltato e nciascolta quali siano le più parole ampie respivo.....Vabben’? Cittatino, inanzitutto vi dico questo che noi affettivamento rentiamo prima al ll-localo che nciaospitato e quello che cià portato...in questo punto...e allora a tutti,cari cittatini di Palomonte e di Contursi Termi e di Oliveti Cedro noi ringrazziamo prima iddio e poi agli uomini della volontà nostro che affettivamente hanne contribbuito qualo siano la più ampio respivo....di questo popolo...cari fratello, teng dirvi in coro inoltro che noi...siamo qui per fare una polemica affettivamente agli altri locali...Vabben’? Che noi siamo state trattate come fratelli di questo pundo...verament’ gggiusto e dovere che non si seneritava che effettivament’ noi come facevano la polenica negli altri...degli altri fatti...Vabben’? Io so tutto, cari cittatini e ho scoltate bene la voce dei popoli comunque e in tutte le coso abbiamo costatato con le nostre veramente coscienzie dall’anima e dal popolo... Vabbuò? E allora a questa dobbiamo ammirare prima innanzitutt’a il localo...che a noi ci ha dato quelli chi noi c’abbiamo verament’ saziato da me il primo...me rivè...mi rento veramento conto che sio questo localo...Vabben’? E spera ca tutti voi cari cittatini e como ca...e come anco lo sposo le mie nipote la mia sorella e il mio cognato che appettivamento restaranno loro tranguill’ e ffelicità nella loro coscienza...Cari amici veramenti è questo che ia diche e dichiaro inanzitutto al popolo che veramente è una cosa buona e giusta e dover’ di ringraziare a coloro che gi è venut’ e ngiaospitat’ in questo locale...eh...sissignore...Cari amici vingrazia al popolo e io sono IL ZIO DELLO SPOSO e ringrazia lo sposo e il popolo di Contursi Terme di Palomonte e affettivamenti di Oliveti Cetro che noi siam’affettivemente fiere di rientrar nella nostra famiglia com a tutti EGUALE EGUAGLIANZA DEL POPOLO!



Discorso autentico tenuto dal sindaco di Palomonte al pranzo di nozze del nipote in un anno imprecisato.Per chi lo volesse dispongo anche della traccia audio.

6 commenti:

RedDalia ha detto...

Ma allora.. Cetto Laqualunque esiste da qualche parte nella Penisola.. Allora c'è.. Ma è una scoperta senza precedenti,mancava solo l'affermazione CCHIU PPILU PPI TUTTI per rendere perfetto questo discorso.
Ma queste si che sono rivelazioni!
Infattamente un abbraccio =)

Lanza ha detto...

@RedDalia:temo ne esista più di uno:)Grazie del passaggio.Un abbraccione anche a te.

emanuela ha detto...

Un discorso da salvare e portare nei corsi di aggiornamento.A proposito di un tuo commento sul mio blog: anche io non mi sento moralista ma mi piace la dignità Tu mi chiederai "chi decide ciò che è dignitoso?" non so

Lanza ha detto...

@Emanuela:scusami,a volte non riesco a fare a meno di intromettermi.Strano come una persona come te non abbia capito come le persone di cultura(dalle quali naturalmente mi escludo)senza insultare offendere o gettare la croce addosso a nessuno cerchino di capire quello che accade.I commenti di una decina di persone che sbandierano una superiore moralità che non sarà possibile ahimè verificare lasciano il tempo che trovano.Dare corda a queste persone credo sia populismo della peggior specie.Anche pubblicare un pettegolezzo che oramai conoscono anche i sassi non fa informazione critica ma ricerca del consenso e dei contatti.Mi sarei almeno aspettato di leggere,tra i commenti,un tuo intervento che chiarissei termini del problema.pazienza,non tutti possono essere come Milena Gabanelli:zero gossip,zero insulti.Fatti pesanti come macigni,documentazioni accurate frutto di inchieste approfondite e precise.E mai una parola sopra le righe.Che sia questa la dignità?Non lo so,di sicuro la preferisco al polemizzare sterilmente sui soliti argomenti.E' un pò come avere ragione prendendosela con i pedofili e l'Olocausto.Troppo facile.Un saluto con simpatia.

disceseardite ha detto...

a me ricorda anche l'assessore alle varie ed eventuali di zelig, il pelatone di cui non ricordo mai il nome

robi t'avess appremiata se verresti indral mio blogghe to puoi arritirare
ciao cittatino

Lanza ha detto...

E'vero...hai colto una somiglianza con Paolo Civoli che avevo in testa latente.Sei un mito:)

 
Clicky Web Analytics