Vi spiego le cose ovvie...datemi solo il tempo di capirle

lunedì 25 agosto 2008

Classe dirigente










Curricula raccolti in un libro che è già un successo. Si intitola "La mia azienda sta stirando le cuoia - mille curricula ridicula dell'Italia che cerca lavoro". L'editore è Sperling & Kupfer. L'autore si nasconde dietro lo pseudonimo di Enza Consul.
L'ESORDIO
Sono un laureato in economia e commercio, vi scrivo perché voglio diventare un manager con la A maiuscola...
Ho visualizzato la Vs. inserzione leggendola sul giornale...
Allego alla presente il mio identikid...
Vi chiedo di essere infiltrato nella vostra Banca dati...
Prendo sputo dalla vostra inserzione...
In risposta al Vostro annuncio premetto che dispongo di un ampio bagagliaio d'esperienza...
Mi sono impelagato in un lavoro che fa piangere...
Sono in offerta speciale perché tra due giorni mi dimetto...
Allego un breve straccio del mio curriculum...
Se nel mio curriculum trovate due buchi è perché ho avuto due figlie
Spero di essere ancora "just in time" per inviarvi un curriculum, anche se sono passati 32 giorni dalla inserzione...
Mi è giunto il tam-tam della vostra ricerca...
Vi farò una breve ricapitolazione del mio bedground
Volete un venditore coi baffi, pelo e contropelo?
C'era una volta un laureato in filosofia al primo impiego che cercava lavoro...
Vi ringrazio del Vs. invito, ma siccome ci ho ripensato, non accetto inviti da sconosciuti
La vostra offerta mi inebria
Vi allego una breve ma mi auguro chiara circumnavigazione delle mie esperienze professionali
La mia può sembrare un'Odissea, ma Ulisse in confronto non è nessuno, ho viaggiato per tutta la vita.
Il mio curriculum è breve e potrebbe stare nel palmo di una mano: sono monoaziendale.
Non ho segreti, vi scrivo senza veli
Ecco la mia testa su un piatto d'argento
La vostra inserzione è tentacolare
Sono perito agrario ancora in erba...

(tratto dal sito del Dr.Zap)

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Speriamo in qualche refuso, via...Forse era solo ansia!
;-)
Saluti e felice settimana, Linda

RazzaCorta ha detto...

Però, sarà il mio pessimismo cosmico leopardiano dovuto alla mia attuale nullafacenza, ma dopo le risate per certe castronerie, mi resta un sorriso amaro. Credo che alcuni di questi curricula celino realtà di disoccupazione o lavori insoddisfacenti molto pesante.
Quello che mal celano è una dose di ignoranza, per alcuni, sconcertante. A dir poco!
Identikid e bedground non si possono proprio guardare!!!

Lanza ha detto...

@Linda:credo che in parte sia così.

@RazzaCorta:in effetti è un riso amaro.Queste persone ambiscono ad un posto per il quale sembra non abbiano neppure i requisiti minimi.

Glò ha detto...

loro, speriamo che se la cavino....

bacio, roby.

Glò

Anonimo ha detto...

Me ne aveva parlato il mio ex, nell'azienda in cui lavora (una delle più grandi in Italia), quando è uscito si divertivano un mondo a leggerle e commentarle!! Per lavoro mi è capitato a volte di leggere curricula, e ti posso dire che c'è gente che oltre agli errori di ortografia scrive di tutto e di più, anche se non è vero nulla.....nel mio scrivo gli interessi e gli sports, all'americana, così uno si fa un quadro completo della persona. Ad un colloquio uno mi ha chiesto della mia passione per il jazz,abbiamo parlato per un'ora dei ns musucisti preferiti.....pensa se non fosse stato vero!!

Anonimo ha detto...

ops..mi sono scordata la firma
Audrey of course ;-))

Lanza ha detto...

@Glò:se la cavano bene,di solito.

@Audrey:parlando dell'amore per il jazz minimo devi cercare un posto di Amministratore Unico.Se poi aggiungi la vela:)

 
Clicky Web Analytics