Vi spiego le cose ovvie...datemi solo il tempo di capirle

lunedì 26 gennaio 2009

Living is easy with eyes closed







Cosa succede?Quell'urlo mi ha attraversato il cervello come una lama di ghiaccio.Sono seduto per terra e mi guardo le ginocchia piene di graffi mentre succhio due dita rosse di quel liquido strano,denso e dolciastro.Stavolta l'ho fatta grossa,ma ho provato un piacere immenso e sconosciuto.Non piango.Chissà come si fà a a piangere.Il silenzio si trasforma in voci senza padrone,che arrivano da chissà dove.Mi guardo in tasca:un fazzoletto bianco,due birille di vetro e un pacchetto di gomme già iniziato.Niente di cui doversi preoccupare.Il suono di un paio di sirene è ancora debole ma diventa sempre più fastidioso con l'avvicinarsi.Poi quelle luci blu sono dappertutto e colorano tutte le cose,gli uomini in divisa sembrano avere molta fretta ma uno di loro viene lentamente verso di me,mi sorride mentre mi scompiglia i capelli continuando a ripetermi"tutto finito".Finito.Avevo ragione allora a non credere alle televisione con tutti i suoi poliziotti cattivi,avvocati,giudici e giurie.Poi mi porta da una signora con l'uniforme:mentre mi solleva provo repulsione,la sua colonia è di quelle vendute in grossi flaconi a poco prezzo e la leggera callosità che ha sulla mano rende ancora più sgradevoli le sue carezze.Dopo qualche domanda alla quale rispondo scuotendo il capo mi dice che ora è meglio che vada a casa.Bene,a casa dovrei avere una tazza di latte in cui inzuppare i biscotti.Di queste faccende è meglio si occupino i grandi.In fondo io ho solo sette anni.

2 commenti:

TerryGlou ha detto...

:D

Lanza ha detto...

@TerryGlou:Ciao,lieto di averti strappato un sorriso.

 
Clicky Web Analytics