Vi spiego le cose ovvie...datemi solo il tempo di capirle

sabato 31 gennaio 2009

Somewhere in Africa








Sto ascoltando un disco di un quintetto che ebbe fortuna e fama inferiore ai meriti,secondo me.Si tratta dei Manfred Mann e del loro"Somewhere in Africa".Lo ascolto da quando stamane,alzandomi,ho deciso di partire ed ho iniziato a buttare qualcosa in valigia senza sapere molto del mio viaggio eccetto che sarà in Africa.Vi risparmio le banalità:avrò con me il laptop e, quando sarà possibile,aggiornerò questo foglio virtuale.Fate i bravi,mi raccomando.

12 commenti:

Anonimo ha detto...

Buon viaggio allora e divertiti!
Audrey

RazzaCorta ha detto...

ma io SONO brava... disse la yogurtina ammiccando!

c'è chi torna e chi parte...
io, attualmente, ho più l'aspetto piagnucolante di quelli della pubblicità delle crociere. :(

buon viaggio!

ps: foto, questa volta...please...

TerryGlou ha detto...

Mioddio perché non mi ci hai portato??

Skylark ha detto...

Ciao e grazie di essere passato a salutarmi. Hai ragione... scriverò per me. Enjoy yourself :) Skylark

Pier Giorgio ha detto...

"Vado in Africa". Ce lo dici con un tono informale, come se ci avvisassi che vai a Milano o a Roma.
Bene, là almeno non nevica.
Ti auguro di stare bene: non pensare a noi che ti aspettiamo, altrimenti diventi triste. Ah, ah, ah.....

Censorina ha detto...

Solo per informarti che il Pier Giorgio sono io. Mio marito ha creato un accountu su gmail e io non mi sono accorta che è uscito col tuo commento. I misteri della rete. Ciao e buon viaggio. Paola

Antonella ha detto...

vabbè, adesso andare in africa costa meno che un viaggio in Toscana e non c'è pericolo di incontrare dei clandestini ( battutaccia infelice )

Lanza ha detto...

@Audrey:grazie

@RazzaCorta:tu ti sposti sempre in silenzio e nel frattempo piangi miseria:sei il prototipo della perfetta viaggiatrice:)Per le foto stai tranquilla.

@TerryGlou:perchè non me lo hai chiesto??!!

@Skylark:grazie di cuore,ti conosco ancora poco ma vorrei approfondire,appena torno.Ciao

@Pier Giorgio/Censorina:bisogna sacrificare figli ed affetti per poter partire in poche ore.Grazie per gli auguri.

@Antonella:ti sei giocata un pregiato manufatto etnico con questo commento.Se tutti avessero i tuoi tempi l'industria del turismo sarebbe già andata a rotoli(vedi post su Cuba:).Scherzi a parte ti abbraccio sino a toglierti il fiato.

Antonella ha detto...

A Cuba? Ma io ci sono andata !!!
La fantasia è più importante della conoscenza!!! lo diceva Albert Einstein. E poi mica ci tengo a foraggiare le agenzie di viaggio!
invece al tuo abbraccio (se pur virtuale) lo accolgo pienamente, lo sai che ho una immaginazione scandalosa... buon ritorno, Roberto

RazzaCorta ha detto...

Io sono più che altro il prototipo della perfetta viaggiatrice "a scrocco"! Volo 58euro A/R e soggiorno di quasi 10 giorni a casa di mia sorella, beh... altro che MasterCard! Siam bravi tutti a viaggiare così!!!

;)

Lanza ha detto...

@RazzaCorta:un altro punto a tuo favore.Viaggiare non significa necessariamente spendere un sacco,anzi.

RazzaCorta ha detto...

Si fa quel che si può, in realtà!
Io faccio di necessità virtù! :D

 
Clicky Web Analytics