Vi spiego le cose ovvie...datemi solo il tempo di capirle

lunedì 24 agosto 2009

Distorted view,see through baby blue


Noah - Almost heaven

Noah - First breath

Mi astengo volentieri dal commentare il naufragio di profughi nel canale di Sicilia.Credo che queste persone abbiano avuto un solo ed unico torto:quello di nascere nella parte sbagliata del mondo ed ora meritino silenzio,rispetto ed un attimo di riflessione fuori da ogni retorica. L’unica conseguenza per ora è stata che la Lega Nord ha dovuto rimuovere dal suo spazio su Facebook”Rimbalza il clandestino”un infantile videogame stile battaglia navale che certo non brillava per correttezza politica e che si trovava in rete ben prima della tragedia ma che,a seguito dell’ondata emotiva,era divenuta improvvisamente uno sberleffo eccessivamente cinico.Dopo poche ore sono tornato al computer e mi sono imbattuto in un post del blog Spinoza intitolato “Controesodo” composto esclusivamente da battute su questo naufragio. Non giudico e non mi scandalizzo,vorrei solo capire:c’è mancanza di rispetto per le vittime del naufragio in questi due fatti oppure il solo fatto che nè al gioco nè alle battute sia materialmente imputabile alcunchè assolve tutti?Oppure c’è un modo giusto ed uno sbagliato di divertirsi a spese di chi non può più lamentarsi?

11 commenti:

Anonimo ha detto...

c'è solo che la gente ha la memoria corta e pensa che l'acqua che non la bagna non sia una sua responsabilità.....
non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te....
parole sante...parole forse troppo semplici....ma siamo in un paese dove è proibito anche ,in alcuni luoghi, chiacchierare su una panchina la sera o fumarsi una sigaretta in santa pace all'aperto.....mi chiedo come ci siamo arrivati.....e credimi che un pò ci sto male....
ciao Roberto....
carla la fatapiumetta

Anonimo ha detto...

Immagino che anche i tedeschi che sapevano scherzassero sui condannati dei lager... vedi, il cinismo e la crudeltà non passano mai di moda.
Ti auguro una lieta giornata, Roberto, e continua così, a pensare a 360°, ce ne fossero...
Linda

Zelda ha detto...

per ognuno dei fatti di cronaca più tristi o nefasti di questo periodo ci sono battute che gelano il sangue....e d'altronde, quando mi capita sull'autobus orecchiare i discorsi dei ragazzini, mi si gela il sangue quando li sento parlare di incidenti stadali edi morti umane come fossero videogames...che dire...
Ciao Roberto

enne ha detto...

Credo che molto dipenda dalle intenzioni di chi scrive battute, o che le riporta soltanto.
Per dire: Spinoza è persona intelligente e per nulla cinica, il figlio di Bossi è un povero deficiente.
Una decina di anni fa il mio strizzacervelli mi raccontò una terribile ma divertentissima barzelletta sui deportati nei lager.
Non so, sinceramente, se un ebreo avrebbe riso. So per certo che lo strizza non era cattivo, nè disumano, nè cinico.
Ciao.

Lanza ha detto...

@Carla:la tua concretezza colpisce sempre nel segno.

@Linda:per abitudine cerco di approfondire anche le cose più scontate e a volte ci trovo dietro grosse contraddizioni.

@Zelda:purtroppo siamo quasi solo capaci a piangere a comando. Difficilmente commento questo tipo di notizie perchè penso che lo stesso giorno migliaia di persone sono morte di fame o in uno dei tanti conflitti che ci sono al mondo senza che nessuno dicesse nulla.I media ci spiegano anche quando e come commuoverci.

@Enne:c'è modo e modo,hai ragione ma non vorrei che la cultura fosse l'ennesimo espediente per veicolare la mancanza di rispetto. A questo punto possiamo tranquillamente abolirlo:quante persone sono morte per una battuta o un videogioco?Nessuna,quindi sono esercizi leciti.Il rispetto per il dolore e/o la morte credo non debba mai venire imposto ma dovrebbe essere qualcosa di spontaneo.

emma ha detto...

mh, non so, direi che non si possano mettere le due cose sullo stesso piano, la lega e spinoza intendo.
per rispetto a baruch intendo, divenuto marrano solo in seguito.
non so se comprenderai la battuta, ma forse spinoza l'altro si.

Lanza ha detto...

@Emma:questione di punti di vista.La Lega è composta da ignoranti,come sbandierano di continuo i nostri giornali,che come tali andrebbero trattati con indulgenza.Lo stesso non si può dire degli aristoi di Spinoza.

RazzaCorta ha detto...

vorrei dire qualsiasi cosa non risulti banale, ma non mi viene niente...

l'unica cosa vera è che ultimamente ho seria difficoltà a seguire tg e giornali

gians ha detto...

Caro Lanza, una cosa è la satira, arama a doppio taglio difficile da tenere in mano, altra cosa è il bieco gioco fine a se stesso.

enne ha detto...

Guarda, di mio sono ironica con tendenza al sarcasmo, ma di fronte alla morte ho serie difficoltà.
La cultura non vuole e non deve essere un pretesto per giustificare battute di pessimo gusto: sono d'accordo.
Ma c'è chi rha ricevuto il dono di una strana "levità".
Ovviamente è un dono che io non ho.

Lanza ha detto...

@RazzaCorta:non ti perdi nulla,tranquilla:)

@Gians:hai ragione ma il punto è che nè il gioco nè la satira hanno mai fatto male a nessuno.Allora è lecito pensare che si usino due pesi e due misure.

@Enne:anch'io ho trovato alcune battute di Spinoza deliziose(quella del doposole su tutte),ma consentimi di insistere sul punto che mi sta a cuore:un gioco,per quanto becero possa essere,non uccide nessuno.
Io gioco a volte a Carmageddon,un videogame dove durante una corsa di auto guadagni bonus spiaccicando i pedoni a terra con tanto di sangue virtuale.Devo sentirmi un verme ogni volta che accade un incidente stradale?

 
Clicky Web Analytics