Vi spiego le cose ovvie...datemi solo il tempo di capirle

mercoledì 13 agosto 2008

Poster







Claudio Baglioni - Poster

Seduto con le mani in mano
sopra una panchina fredda del metro
sei lì che aspetti quello delle 7.30
chiuso dentro il tuo paletot
un tizio legge attento le istruzioni
sul distributore del caffè
e un bambino che si tuffa dentro a un bignè
e l'orologio contro il muro
segna l'una e dieci da due anni in qua
il nome di questa stazione
è mezzo cancellato dall'umidità
un poster che qualcuno ha già scarabocchiato
dice "Vieni in Tunisia"
c'è un mare di velluto ed una palma
e tu che sogni di fuggire via...
di andare lontano lontano
andare lontano lontano...
e da una radiolina accesa
arrivano le note di un'orchestra jazz
un vecchio con gli occhiali spessi un dito
cerca la risoluzione a un quiz
due donne stan parlando
con le braccia piene di sacchetti dell'Upim
e un giornale è aperto
sulla pagina dei films
e sui binari quanta vita che è passata
e quanta che ne passerà
e due ragazzi stretti stretti
che si fan promesse per l'eternità
un uomo si lamenta ad alta voce
del governo e della polizia
e tu che intanto sogni ancora
sogni sempre sogni di fuggire via...
di andare lontano lontano
andare lontano lontano...
sei li che aspetti quello delle 7,30
chiuso dentro il tuo paletot
seduto sopra una panchina fredda del metro.


Ogni volta che ascolto questa canzone vivo un mio personalissimo deja vu.Eppure non mi riconosco in alcuna delle situazioni narrate nel testo.Ho smontato e rimontato il testo innumerevoli volte ma senza risultato.Anche con la musica non è andata meglio.Che sia qualcosa appartenuta a qualche avo e giunta sino a me?Ipotesi improbabile ma affascinante.

9 commenti:

lamicragna ha detto...

io piango ascoltando "buonanotte fiorellino", è una specie di riflesso condizionato. anche se due minuti prima stavo ridendo, scoppio in lacrima.
quindi, forse, non ho proprio tanto da ridere.

Lanza ha detto...

@Lamicragna:attenta a non svelare troppi punti deboli:)

lamicragna ha detto...

beh, non ho detto che piango anche con "l'attimo fuggente".
(se qualcuno mi inviterà a casa sua a vedere questo film spacciandolo per il suo preferito, me la prenderò con te che mandi in giro info riservate.

Lanza ha detto...

@Lamicragna:e due.Ora dimmi qualcosa che ti faccia ridere:)

Rebecca ha detto...

Ti auguro buon Ferragosto. Qui sta tuonando. Paola

Lanza ha detto...

@Rebecca:qui solo tuoni per ora.Grazie e buon Ferragosto anche a te.

lilu8 ha detto...

Magari l'hai ascoltata senza rendertene conto in quel deja-vu che avverti... ;)

Lanza ha detto...

@lilu8:spiegazione razionale.Ed io che mi vedevo già come quelle persone che iniziano a parlare russo senza averlo mai studiato:)

Belita ha detto...

Well written article.

 
Clicky Web Analytics