Vi spiego le cose ovvie...datemi solo il tempo di capirle

martedì 16 settembre 2008

Macchine di metallo




Nel 1975 dopo aver ottenuto un grosso successo di pubblico e di critica con album come”Transformer””Berlin” e soprattutto”Sally can’t dance”Lou Reed stupisce tutti con un doppio album senza parole nè melodia,quattro facciate di vinile e un titolo:Metal Machine Music. Solo variazioni su di un suono asettico prodotto da amplificatori, modulatori e distorsori.Autentico rumore con minime tracce di musicalità dentro.Pare che l’album sia stata la risposta di Lou Reed alla RCA che premeva per un nuovo album e a coloro che lo criticavano accusandolo di aver piegato la sua musica alle esigenze commerciali.Il disappunto fu grande:dopo le lamentele e la restituzione del disco ai negozianti la RCA fu costretta ad applicare in copertina un’etichetta con l’avviso che non si trattava di un disco cantato.
A distanza di anni questa opera è stata rivalutata in modo sostanziale.Io ho sempre considerato l’ascolto di questo disco un pò come fissare una fiamma che arde:il motivo di fondo è ipnotico ed invariabile,ma all’interno si possono scoprire bagliori di singolare bellezza.Del resto molte opere geniali sono state accolte con freddezza per non dire peggio:penso solo a”L’Egitto prima delle sabbie”di Franco Battiato.Probabilmente ci sono persone che arrivano a certi traguardi troppo in anticipo,quando i tempi non sono ancora maturi.

6 commenti:

disceseardite ha detto...

sapevo di quest'album ma non l'ho mai sentito

non so nemmeno immaginarlo
urge youtube

chissà se l'industriale trent reznor deve qualcosa a lou reed?

Lanza ha detto...

@DisceseArdite:non è indispensabile essere matti per ascoltarlo,ma aiuta molto:)

Lanza ha detto...

@DisceseArdite:avevo dimenticato..chiunque oggi pretenda di essere alternativo provocatore o irriverente credo debba qualcosa a Lou(e ai Velvet).Ciao

lilu8 ha detto...

Secondo me, è un po' il funzionamento dell'arte, interpretare bisogni e tendenze esprimendole in una certa forma... :) cmq, mi hai fatto venire voglia di ascoltarlo!

Lanza ha detto...

@lilu8:Credo non sia facile a trovarsi,se ti interessa mandami un pvt e vediamo.Ciao

Zelda ha detto...

vedendo la colonnacon gli argomenti dei tuoi post, ho visto che abbiamo degli idoli in comune Woody Allen, Battiato...però devo lasciare un commneto qui.
Adoro Lou Reed.
E mentre i Rollig Stones, David Bowie sono antichi amori, lui l'ho scoperto di recente.
E loa doro, perchè secondo me è un connubio unico di intellettualità e di vita vissuta(e sappiamo che lui è davvero un sopravvissuto).
Se penso alla scena di 'Trainspotting' con il sottofondo di 'Perfect day'....
Grande Lou Reed...
'Satellite of love...up in the sky...'

 
Clicky Web Analytics