Vi spiego le cose ovvie...datemi solo il tempo di capirle

lunedì 29 dicembre 2008

Bionda senza averne l'aria









"La strada dell'eccesso conduce al tempio della saggezza."Questa frase di W.Blake, misconosciuto artista britannico del XVII secolo è sempre stata una specie di mantra per me,una verità assoluta.Perchè non credo nella saggezza arrivata a pane e Nutella,la saggezza di chi ha la pretesa di avere capito tutto senza provare nulla.Sarebbe come se io dissertassi di educazione dei figli e via discorrendo:me ne guardo bene.Per me i figli sono sempre stati un investimento di sentimenti, responsabilità ed amore destinato a rivelarsi fallimentare.Perchè farsi del male scientemente?Ho sempre pensato che un giorno mi sarei pentito di questa decisione,ma la consideravo una possibilità da mettere in conto perdite: invece la vita ha sempre più rafforzato le ragioni della mia scelta.Non si tratta di avere ragione o torto bensì di conoscere sè stessi.Un augurio di un elettrizzante 2009 a tutti.

10 commenti:

Antonella ha detto...

E' proprio vero quello che dici: per chi non ha figli è difficile discutere degli interventi educativi migliori . Dici che i figli sono un investimento di sentimenti. Ma non è ., per me intendiamoci, la parola giusta. Investimento di da l'idea d'avere qualcosa in ca,bio che ti possa portare un qualche giovamento. Invece tu AMI senza nulla a pretendere se non la realizzazione della loro persona . E' un grosso impegno certamente. Ma la gioia non sta nel riceve . La gioia e l'appagamento avviene solo mentre tu ti dai e dai e senti che questo tuo apporto può essere deter4minante, importante. Di valore. E' una parte di te ma non tutto. Non troverai mai un genitore che non avrebbe voluto fare il genitore. Malgrado l'impegno, la fatica, le rinuncie ( con la i) e i patimenti. Cosa sarei stata se non fossi stata madre? Non io. certamente.Sono una guerriera anche per merito dei miei figli

Lanza ha detto...

@Antonella:sono d'accordo con te.Purtroppo mai come oggi i figli sono considerati un ostacolo ad una vita"decente",come sento dire da tante giovani coppie.

Anonimo ha detto...

Mi piace Blake, mi piaccciono i suoi dipinti bui e visionari, di confine tra il cielo e l'inferno; mi piace la signorina bionda dell'Autogrill, delicata e così comune... e mi piace questo amico che cerca la saggezza nel modo che gli è più consono, senza bleffare.

Ti auguro un 2009 felice, Robi.
Con affetto,
Linda

Lanza ha detto...

@Linda:grazie per le belle parole.Un 2009 sereno e soddisfacente a te ed ai tuoi cuccioli.Te lo auguro davvero di cuore.

Censorina ha detto...

Ti auguro un bellissimo 2009, ricco di serenità e che esaudisca ogni tuo desiderio.
Quanto ai figli condivido in tutto e per tutto il commento di Antonella e tu sai che il patimento che ne ho avuto è stato il più grande che da loro possa venire.
Un abbraccio. Paola

Anonimo ha detto...

Ti auguro un 2009, pieno di furberia, sentimenti, amicizia, e una bella vita.

Lanza ha detto...

@Censorina:ricambio volentieri gli auguri.La tua posizione riguardo all'argomento figli è cristallina e ti rende un immenso onore.Ciao

@Antonio:grazie,soprattutto per la furberia:)

RazzaCorta ha detto...

Bisognerebbe sdradicare dalla testa dei più la concezione che avere dei figli sia un processo naturale ed ovvio dell'esistenza. Esser genitori è sicuramente uno dei mestieri più complessi. Sarà una frase banale, ma in fondo è così. Per il semplice motivo che non è un meccanismo di causa/effetto che funziona in modo lineare. Non sempre il seme restituisce il frutto che ci si aspetta. E non è colpa di nessuno, a volte.
Non tutti siamo all'altezza di questo ruolo, ed ammetterlo in anticipo è solo dimostrazione di estrema saggezza, a parer mio.

Lanza ha detto...

@RazzaCorta:ti ringrazio,molti lo vedono come una comoda fuga dalle responsabilità.Ma non sempre è così.

Glò ha detto...

Tu, senza aver la pretesa visionaria d'esser nel "giusto" di ciò che pensi e vivi sei capace di rendere d'una "cazzata" degli azzeccatissimi aforismi ;-) (anche se il termine non è prprio appropriato, data la lunghezza della riflessione...).

Un abbraccione

(e adoro Blake pureio)

Glò

 
Clicky Web Analytics