Vi spiego le cose ovvie...datemi solo il tempo di capirle

venerdì 18 settembre 2009

Someone near to me, calling my name




Le camere d'albergo sono soluzioni abitative del tutto particolari:accolgono persone molto diverse e sembrano estrememente duttili ed impersonali perchè a loro si chiede di essere l'alcova di una notte e il surrogato della casa o dell'ufficio.Piuttosto impegnativo a dire il vero.Non sono tutte uguali come può sembrare:ad osservarle con attenzione si rivelano spesso vere e proprie miniere di idee e di ispirazioni.Questa piccola vasca,ad esempio,non fa rimpiangere il tradizionale lavandino ed è molto più bella a mio avviso.Credo che sarà il prossimo incubo del mio idraulico e mi fornisce anche l'occasione per inaugurare un nuovo tag.La vista della città che pare dormire e delle sue luci invece non è riproducibile,non possiamo portarla a casa ma al massimo catturarne un attimo sulla fotocamera e fare in modo che un pezzetto rimanga nel nostro cuore oltre che nella memoria.Ma è proprio questo che ci spinge a viaggiare.

15 commenti:

Censorina ha detto...

Molti anni fa ho capito che il mio materasso era da sostituire perchè dormivo meglio negli alberghi. Come te amo viaggiare; temo soltanto il tempo che passa e usura le mie ginocchia. Ah ah...

enrica ha detto...

Faccio fatica a capire il nesso tra il titolo ed il post. In ogni caso c'è stato un periodo che a furia di viaggiare mi era venuta la nausea delle stanze d'albergo, una vera e propria allergia. Non so se lo hai notato ma gli alberghi, dovunque ti trovi hanno sempre, più o meno lo stesso odore, in alcuni posti un po' più di classe, in altri un po' più forte ma tutte hanno lo stesso tipo di odore... Alla fine mi sono decisa ad affittare a breve termine appartamenti o monolocali. Mi danno l'idea di vivere una vita "normale" anche quando viaggio. Come se per qualche giorno o qualche settimana mi sentissi cittadina di quella città, proprio come tutti gli altri.
A proposito, non sono riuscita ad identificare la città dala foto, ce città era?
Buona serata, Lanza.

Zelda ha detto...

mi è venuto in mente 'Lost in translation'...
Mi hai trasmesso un'emozione.

Anonimo ha detto...

non è importante dove dormi...ma con chi e se
ciao
carla ftpmtta

fioredicampo ha detto...

Visitare luoghi diversi è sempre istruttivo ed emozionante! Anche un semplice lavandino trasparente può far venire una nuova idea o ispirare un post carino.
Ciao.
PS ti ho risposto.

gians ha detto...

Ricordo che ha Parigi ho immortalato decine di balconi, del resto si viaggia per vedere cose diverse dal solito, ma dove gli lasci i sapori delle cucine tradizionali? quelli si che danno il senso ad ogni viaggio. ;)

ps, ma tu l'idraulico lo trovi sempre?

Lanza ha detto...

@Censorina:il bello del viaggio è confrontare modi di vivere differenti.Il tempo passa per tutti ma i soldi meglio spesi sono quelli per i viaggi,lo hai detto tu ricordi?

@Enrica:i titoli da un pò di tempo sono versi di canzoni che amo,assolutamente senza collegamento con il resto.In quanto all'appartamento,come diceva Shaw,odio sentirmi a casa quando sono via.La città è Barcellona,nulla di esotico ma sempre piena di attrattive.

@Zelda:sai che non ci avevo pensato?mi ha fatto piacere comunque:)

@Carla:sei saggia come sempre.Però ho scoperto l'esistenza dei letti king size in un albergo e,arrivato a casa,ho sostituito il mio giaciglio con un letto due metri per due.L'avessi fatto prima.

@Fioredicampo:hai perfettamente ragione,è uno degli infiniti motivi per mettersi in viaggio.
PS Grazie


@Gians:il cibo è cultura eppure c'è gente che non riesce a rinunciare alla cucina di casa neppure per un giorno.L'idraulico fortunatamente è un amico.

gians ha detto...

Beato te, dammi il numero.:)

Ricordo che a Parigi ho immortalato decine di balconi..

RazzaCorta ha detto...

le stanze dei miei hotels low cost sono davvero tutte uguali!!! :D

scherzi a parte, dato che si vocifera che io sia un pò spilorcia, anche se, come ti dicevo già in altre occasioni, continuo a reputarmi una persona oculata nelle poche spese che può affrontare, se c'è una cosa per cui non rimpiango mai di aver investito del denaro sono i viaggi e i libri.

ps: la s.v. è pregata di comunicare la città soggetto della foto. (daiiiii, almeno in pvt!!)

baci, roby

Lanza ha detto...

@RazzaCorta:diffido per principio di chi dice di alloggiare in alberghi spartani.senza contare che molte volte ,fuori stagione, può essere sorprendentemente conveniente un cinque stelle che pur di restare pieno abbatte i prezzi.provare per credere.La tua curiosità è comune a quella di Enrica perciò ti invito a leggere la risposta che le ho dato.

enne ha detto...

Del lavandino, onestamente, non mi importa molto, ma le luci, i colori e gli odori delle città che visito me li porterei con me, se potessi.
Viaggiare è, forse, l'unica attività che riesca a darmi serenità e gioia.

Anonimo ha detto...

Credo di essermi persa molto, non viaggiando e lo rimpiango davvero, dal profondo, magari anche solo per non aver visto dal vero un lavandino così estroso!
Bacio, ragazzo, felici giorni...
Linda

emma ha detto...

m'ero persa il lavandino e sorrido per il nuovo tag.
direi che la vita e` bizzarra...

Lanza ha detto...

@Enne:non sono abbastanza profondo per essere tormentato ma direi che sui viaggi abbiamo un'identità di vedute singolare.

@Linda:allora posso affermare con certezza che non serve aver viaggiato per essere persone positive,solari e sagge.

@Emma:Quando dico "bambino coglione"qualcuno pensa che scherzi.La vita è bizzarra,io vorrei provare a viverla senza stare troppo a pensarci e facendo tutto quello che mi piace.Dici che chiedo troppo?

enne ha detto...

:-)

 
Clicky Web Analytics